Tag Archive for PD

Oh “bella” ciao…

Imu: M5S, o stralcio o continua ostruzionismo

Durante i disordini seguiti al voto sul decreto Imu-Bankitalia i deputati del Pd e di Sel hanno iniziato a cantare “bella ciao” rivolgendosi ai parlamentari grillini che avevano contestato duramente la conversione in legge della rivalutazione delle quote della Banca d’Italia e la sua trasformazione in Public Company, misure queste che favoriranno, oltre al sistema bancario, la definitiva cessione ad investitori stranieri, soprattutto banche d’affari anglosassoni, della nostra sovranità monetaria e delle nostre riserve auree.

Tre considerazioni: 1) La canzone dei partigiani non era “Bella ciao”, il vecchio canto delle mondine, ma “Fischia il vento” copiato da una canzone popolare russa, “Katjuscia”, perché i partigiani comunisti avevano come punto di riferimento l’URSS, non l’Italia; il mito di “Bella ciao” come inno dei partigiani fu costruito ex post, per cercare di minimizzare, utilizzando una ballata popolare, la stretta dipendenza delle brigate Garibaldi dai loro padroni sovietici. 2) Gli eredi del PCI, ossia il PD e SEL, oggi hanno fatto il giochino di sempre della sinistra, estrema e no, ossia appoggiare i banchieri che, in cambio, hanno sempre appoggiato loro, fin dal 1917 e poi oltre. 3) I partigiani che dal 1943 in poi s’allearono con i gangster volanti anglosassoni che bombardarono le nostre città sono della stessa pasta dei “neopartigiani” che oggi, con un voto infame ma degno di loro e dei loro predecessori politici, hanno permesso che i gangster finanziari anglosassoni s’impadroniscano del nostro patrimonio nazionale.

Pisapia e lo scandalo pedofilo “Forteto”. Alcune domande al sindaco di Milano

pl

«La puntata de “Le Iene” di qualche giorno fa ha riportato alla luce le drammatiche vicende de “Il Forteto”, una comunità in cui per decenni sarebbero stati perpetrati, secondo le testimonianze raccolte, abusi sessuali e psicologici nei confronti di bambini e minori affidati alla stessa comunità». Lo dichiarano per Fratelli d’Italia Carlo Fidanza e Marco Osnato, rispettivamente eurodeputato e capogruppo in Comune annunciando un’interrogazione a palazzo Marino. «Apprendiamo da fonti di stampa che il sindaco Giuliano Pisapia, dopo aver partecipato come legale nel 1985 al processo di Cassazione conclusosi con la condanna del fondatore della comunità (tale Rodolfo Fiesoli , detto “il profeta”) in via definitiva per abusi su minori e disabili, avrebbe nel settembre 1998 accettato la nomina a membro del Comitato Scientifico della Fondazione “Il Forteto”, nata per diffondere i “valori positivi” espressi dall’esperienza della comune. Non sindachiamo sul diritto di un avvocato di difendere chiunque, ci preoccupiamo piuttosto del fatto che l’aver difeso il Fiesoli avrebbe talmente avvicinato Pisapia a quella comunità da accettare anni dopo l’incarico nel Comitato scientifico e quindi condividerne gli obiettivi», continuano Fidanza e Osnato.
«Vogliamo sapere – chiede l’interrogazione – se è vero che Pisapia ha fatto parte del comitato scientifico della fondazione, in caso affermativo se e quando si è dimesso da quel comitato e quale sia il suo giudizio su quella esperienza e sulle drammatiche vicende emerse sia dalle inchieste in corso che da una corposa relazione approvata da un’apposita commissione di indagine costituita dal Consiglio Regionale della Toscana. Ci auguriamo che il Sindaco possa chiarire la natura dei suoi rapporti, passati e presenti, con il guru pedofilo e i suoi compagni del Forteto».

http://www.destra.it/caso-forteto-i-pedofili-gli-abusi-sui-minori-e-lavvocato-pisapia-alcune-domande/

http://it.blogbabel.com/tag/rodolfo%20fiesoli/

Così la democrazia muore: per abuso di se stessa. E prima che nel sangue, nel ridicolo.

kabobo

In merito alle accuse che ci vengono rivolte dal Partito Democratico rispondiamo che l’ azione dimostrativa effettuata questa notte da Forza Nuova di fronte ad alcune sedi del partito é un’ azione che palesemente nulla ha di violento ed intimidatorio. Al contrario dal nostro punto di vista la violenza, é riscontrabile, piuttosto, negli ultimi episodi di cronaca e nei delitti ad opera di immigrati irregolari presenti nel nostro paese. Così come intimidatoria nei confronti di tutti gli italiani ci sembra la volontà del PD di volere a tutti i costi introdurre una legge che permetterebbe a milioni di stranieri di acquisire la cittadinanza italiana, di fronte al fallimento che un provvedimento di questo tipo sta già dimostrando se teniamo conto della attuale escalation di violenza e insicurezza sociale dovuta ai crimini commessi proprio dagli immigrati. Pertanto provvederemo a querelare chi in queste ore stà alzando i toni su una vicenda che nient’ altro rappresenta se non una protesta legittima e pacifica contro la linea politica intrapresa dal Governo e del PD in materia di immigrazione.

On. Roberto Fiore
FORZA NUOVA