Per Remo

Remo2

Questa mattina si è spento Remo Casagrande.

Remo era granito.

Granito tagliato grezzo , dalla vita.

Vita che ha modellato da quel granito la figura esemplare di un combattente.

Di Remo si imparava ad amare tanto la sua solidità, quanto le sue asperità.

Remo rideva con fragore, si arrabbiava con forza e passione, lottava con furore e senza risparmio. Era vita pulsante, prorompente, un fuoco che sembrava non doversi estinguere mai. Forza pura, a volte brutale, ma mai dimentica di quel senso di giustizia ed onestà che un figlio del popolo come lui non aveva imparato in nessuna scuola, ma che la strada gli avevano ben spiegato.

In Lotta, sempre. Così ogni giorno, così ogni momento della sua vita.

La Lotta per Remo erano la strada, il popolo, le periferie della sua città.

Dalla reggenza negli anni ’70 della sezione storica di Quarto Oggiaro a Milano, fino alle ultime battaglie contro racket e degrado nelle case popolari!

Parlare con Remo era immergersi nel buon senso operoso e determinato della nostra gente.

Dopo riunioni verbose e pindariche, tornare a scambiare due parole con lui era tornare con i piedi in terra, ritrovare l’obiettivo vero, la lotta … nei quartieri, nelle strade, nelle piazze.

Non è vero che davanti alla morte si è tutti uguali.

Remo lo ha dimostrato, affrontandola a testa alta, a schiena dritta, con coraggio e serenità.

Sapeva d’aver riempito la sua vita di senso e significato.

Sapeva che il suo ricordo non si sarebbe spento dopo una scialba omelia. I frutti di una vita di milizia e fedeltà all’idea che incarnava fin da giovane, sono sbocciati proprio in queste sue ultime settimane, ed erano evidenti nella lunga ed ininterrotta processione di camerati di tutte le età e di tutte le provenienze, in fila e ad organizzarsi tra loro per poter avere il privilegio di salutarlo ancora un’ultima volta.

Anche in quest’ultimo capitolo della sua vita ha saputo esserci d’esempio!

Forza Nuova ha avuto l’onore d’ essere scelta da Remo come sua ultima casa politica.

Scelta maturata un decennio fa e tenuta alta e ferma fino alla fine.

A noi forzanovisti milanesi non rimane che rinnovare ogni giorno nella lotta, il tuo ricordo, Remo, intensificando la determinazione nelle battaglie che ci hai onorato di combattere al nostro fianco.

Remo è morto con il conforto dei sacramenti cattolici.

Che la terra ti sia lieve Remo.

Ora riposa in Pace.