Primo piano

24 Luglio, conferenza stampa contro la legge anti-omofobia


clericetti_07Fermiamo la legge contro l’omofobia – CONFERENZA STAMPA A ROMA IL 24 LUGLIO 2013

Giuristi per la Vita, La Nuova Bussola Quotidiana, Notizie Pro Vita,
CulturaCattolica.it e Tempi
sono lieti di invitarLa alla conferenza stampa che si terràmercoledì 24 luglio 2013, ore 12.00
presso la sala cinema dell’Hotel Nazionale
Piazza Montecitorio 131 – ROMA

La chiamano legge contro l’omofobia
ma è una legge contro la libertà di pensiero

introdurrà l’avv. Elisabetta Bortoletto Frezza

INTERVERRANNO
Avv. Gianfranco Amato
Presidente dei Giuristi per la Vita

Riccardo Cascioli
Direttore de La Nuova Bussola Quotidiana

Don Gabriele Mangiarotti
Direttore Responsabile di CulturaCattolica.it

Toni Brandi
Editore di Notizie Pro Vita

Benedetta Frigerio
Redattrice di Tempi

Scarica qui l’invito in formato pdf

http://www.giuristiperlavita.org/joomla/diritto/82-prova

Legge anti-“omofobia”: Forza Nuova in piazza Montecitorio il 25 e il 26 luglio

image

Il prossimo 26 luglio comincerà alla Camera dei Deputati la discussione sul DDL già approvato in Commissione Giustizia, che vuole “integrare” la legge Mancino includendo tra i reati d’odio anche le idee, le azioni e gli atteggiamenti ostili e contrari a lesbiche, omosessuali, bisessuali e transessuali (LGBT).

Si tratta della legge contro la cosiddetta omofobia, spacciata come conquista e affermazione di nuovi diritti civili. In realtà siamo di fronte all’ennesima tappa sulla via della dissoluzione.

La legge contro l’omofobia è il mezzo attraverso il quale gli assertori dell’ideologia omosessualista e LGBT, vogliono reprimere la sacrosanta reazione di quanti non accettano supinamente l’imposizione di modelli contrari alla morale, e capaci di minare la sana esistenza di un popolo.

Forza Nuova – fedele alla propria vocazione, che la vuole compagine nata allo scopo di promuovere la ricostruzione nazionale – si mobilita contro la legge sull’omofobia, autentico attentato alla vera libertà d’espressione e, soprattutto, ai diritti della Verità.

Affermare che l’atto omosessuale è immorale e contro-natura, che la famiglia è solo quella fondata sul matrimonio – ossia sull’unione fra un uomo, una donna ed i loro figli – non deve essere un reato!

Forza Nuova pertanto aderisce alla campagna di opposizione a questo disegno di legge, lanciata e coordinata da Giuristi per la Vita e La Nuova Bussola Quotidiana e si attiva fin da subito con i propri militanti in tutto il paese per contribuire alla raccolta firme per bloccarne l’approvazione.

Forza Nuova sta già pianificando una serie di azioni militanti tra cui la presenza massiccia in Piazza Montecitorio il 25 e il 26 luglio  perché questa nefasta legge e questo ennesimo tentativo di distruzione del tessuto sociale della Nazione non passino sotto silenzio con la disattenzione complice dei media

Forza Nuova Milano

Firma e fai firmare contro la legge liberticida contro la cosiddetta “omofobia”

 

Attentato alla sede di Lealtà Azione a Milano. Iene contro L…upi!

avamposto

La notte scorsa un attentato incendiario ha semi distrutto la sede di LA a Milano. Un’altra pagina dell’ormai logoro e ingiallito libro dell’antifascismo “militante” è stata scritta dai soliti noti. Un ambiente variegato che noi come gli altri camerati milanesi ben conoscono ma che vale la pena di iniziare a mettere sotto i riflettori della pubblica opinione. Il giro del fumo parte dall’osservatorio “democratico” di Saverio Ferrari, passando per Milano in Movimento e ZAM (due facce della stessa medaglia) per arrivare al sito ECN Antifa. Ovviamente tutto supportato dai vari trait d’union ben inseriti nelle istituzioni milanesi, che hanno come sindaco un avvocato che può vantare nel suo CV la difesa del responsabile dell’associazione “il Forteto, passata alle cronache per essere stata protagonista del più grande scandalo pedofilo mai visto in Italia. Da mesi ormai movimenti e organizzazioni nazionaliste  sono oggetto di una feroce campagna mediatica che li demonizza indicandoli come obiettivi da distruggere. Guarda caso movimenti ed organizzazioni che sono ferocemente anti-pedofilia.  Indirizzi, foto, nomi e cognomi sono transitati in loop dall’Osservatorio a Milano in Movimento, dallo ZAM al sito ECN antifà che lo scorso 24 aprile ha addirittura pubblicato una mappatura di Milano in cui evidenziava, non senza qualche sprecisione, nomi, indirizzi e visi di responsabili delle diverse realtà non conformi milanesi. Bene, noi crediamo che chi non ha fatto nulla per impedire una così chiara incitazione alla violenza sia responsabile di quanto accaduto alla sede di Lealtà Azione come e e più degli autori materiali dell’attentato che per lo meno, anche se dopo una imbarazzante assunzione di sostanze “incoraggianti” si sono introdotti nottetempo nella sede di LA incendiandola. Rischiando peraltro una strage fra gli abitanti del palazzo che la ospita. Inutile dire che Forza Nuova Milano esprime la massima solidarietà ai Fratelli di LA e ringrazia gli stupidi servi autori dell’attentato che ha avuto come unico risultato, ce ne fosse stato bisogno, quello di rafforzare ancor di più le fila di tutti i militanti milanesi.

Uno sputo in faccia alle zecche, la vostra codardia verso il nostro Onore.

Un abbraccio ai Fratelli di LA. In alto i cuori Camerati!

Forza Nuova Milano