Primo piano

12,13,14 Sept – Northern Milan – Festival Boreal. Pisapia: “Il raduno non sarà accettato”

boreal

…Le prese di posizione del sindaco vengono respinte al mittente dagli stessi organizzatori (Forza Nuova Milano, ndr), che ricordano a Pisapia le “vicende del Forteto”: Pisapia partecipò come avvocato al processo che negli anni ‘80 condannò il mostro Rodolfo Fiesoli per abusi su minori (diritto alla difesa) e venne nominato membro del comitato scientifico della fondazione nel 1998
polisblog.it…
 UNA SEMPLICE DOMANDA AL SINDACO PISAPIA

Egregio signor sindaco Pisapia perchè invece di annunciare la sua disapprovazione per un incontro di cui non conosce nulla, non rompe il suo silenzio sulla terribile vicenda del “Forteto” che lo ha visto difensore del fondatore pedofilo della “comunità” e che lo avrebbe addirittura visto membro del Comitato Scientifico della Fondazione stessa? Le abbiamo già fatto questa richiesta settimane fa…perchè non ci risponde? Non è Lei il Sindaco di tutti i milanesi?

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/13_agosto_13/festival-boreal-pisapia-milano-2222602897734.shtmlpl

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/386177/trincia-la-comunita-degli-abusi.html

 

Ubriaco alla guida, travolge due auto e uccide un motociclista. Nazionalità?

A COLPI DI PICCONE FERISCE 3 UOMINI, UNO E' MORTO

UNDICENNE MOLESTATA IN STRADA, FERMATO L’AGGRESSORE DEL BANGLADESH

RAPINA E TENTATO STUPRO ALLA STAZIONE CENTRALE, FERMATO UN MAROCCHINO

ATTI OSCENI AL PARCO DAVANTI AI BAMBINI: ARRESTATO UN EGIZIANO

NUDE, INCAPPUCCIATE E CON SEGNI DI VIOLENZA SUL CORPO: TRE CINESI SEGREGATE DA CONNAZIONALI

PEDOFILO EGIZIANO ARRESTATO PER VIOLENZA SU TREDICENNE

17ENNE ITALIANO ACCOLTELLATO IN STRADA DA TRE BENGALESI

MAROCCHINO UBRIACO CERCA DI ABUSARE DELLE COINQUILINE E DI UCCIDERNE UNA

L’ubriaco ovviamente è uno straniero, stavolta rumeno. Presi singolarmente sono fatti di cronaca ed è così che molto opportunamente i media li trattano. Usando attentamente parole ed aggettivi, misurando i toni, svelando solo a chi ha la voglia di arrivare in fondo all’articolo che il delinquente è l’ennesimo straniero. Li pubblicano, perchè non potrebbero non farlo, ma li trattano come cronaca. Ma se li mettessero tutti assieme, alla fine della giornata sarebbero centinaia i “fatti di cronaca” che vedrebbero come assassini o stupratori o ladri o rapinatori gli amici “migranti”. Quelli di cui non possiamo fare a meno, quelli che arricchiscono la nostra cultura, quelli per cui abbiamo inventato un ministero con a capo uno di loro. Congolese. E allora, significherebbe che non si tratta più di cronaca ma di una vera e propria emergenza…immigrazione. L’immigrazione uccide e il nemico è fra noi.