Pensiero

Il punto di vista Forzanovista

Monza: sabato 15 marzo. Stiamo arrivando

flyer conferenza Monza 15 Marzo

Forza Nuova Monza-Brianza, in collaborazione con Brianza MeMMT (Mosler Economics Modern Money Theory), è lieta di comunicare che,

 Sabato 15 Marzo 2014 alle ore 15.00 c/o la sala congressi dell’ Hotel della Regione in V.le Elvezia 4 a Monza, si terrà una conferenza pubblica dal titolo:

“CONTRO L’EURODITTATURA, LAVORO – FUTURO – NAZIONE”.

 Ospiti d’eccezione saranno:

ANTONIO MARIA RINALDI, Economista e Professore Universitario, autore del libro “Europa Kaputt”, firmatario del Manifesto di Solidarietà Europea per il ritorno concordato alle valute nazionali e protagonista in Italia ed in Europa di convegni e trasmissioni radio-televisive sul tema dell’unione monetaria europea non mancando mai di esprimere la sua forte criticità alla UE.

ROBERTO FIORE, segretario nazionale di FORZA NUOVA.

Sin dalla sua nascita nel 1997, Forza Nuova si batte per la Sovranità Monetaria e Nazionale, contrastando con tutte le sue forze l’Unione Europea così come è stata concepita, un Europa delle banche e dei poteri forti finanziari antinazionali che stanno affamando i cittadini, auspicando un ritorno ad un Europa dei Popoli, dove al centro tornino ad esserci lavoro, identità nazionale e futuro dei nostri figli.

FABIO LONGONI, referente economico dell’associazione Brianza MeMMT.

L’essenza della Modern Money Theory è uno Stato sovrano che, emettendo la propria moneta, è vincolato solo da limiti reali. Non ha, e non può essere limitato finanziariamente perché, un governo sovrano, non deve necessariamente tollerare la disoccupazione a causa della situazione in cui versano le sue finanze ma, emettendo moneta, può lavorare e favorire l’occupazione e gli investimenti.

Tutto ruoterà attorno alla Sovranità Monetaria, cardine delle possibilità di ripresa economica italiana.

A differenza dei vincoli usurai dell’Unione Europea, dell’Euro che sta strangolando famiglie e singoli cittadini, costringendo artigiani e imprenditori a chiudere negozi e aziende, aumentando i suicidi, la disoccupazione e togliendo ogni speranza per il futuro.

A differenza dei politici nostrani di destra e di sinistra, complici e servi delle banche e della massoneria, che continuano a sottovalutare la portata di una situazione ormai diventata insostenibile per troppi Italiani.

Noi riteniamo che riconquistare la Sovranità Monetaria permetterebbe di tornare alla nostra valuta nazionale, la Lira, e avere la possibilità di far fronte ad investimenti per rilanciare l’occupazione, lo stato sociale e più in generale il futuro d’Italia.

I nostri ospiti proporranno le soluzioni, le strade da percorrere, gli esempi da seguire per tornare ad essere una nazione libera, forte e sovrana.

La Conferenza è aperta al pubblico, sono invitati tutti i cittadini e la stampa.


L’Euro è lo strumento con cui le banche, la finanza e i loro complici politici stanno impoverendo gli Italiani.

E’ arrivato il momento di ribellarsi a questa schiavitù, è arrivato il momento di ridare dignità al nostro popolo.


Forza Nuova Lombardia

 

Noi, vivi in un mondo di morti

sentinelle

Ieri pomeriggio, a Milano, la questura ha vietato la conferenza organizzata dai Giuristi per la Vita, dal centro studi Jeanne d’Arc e dal circolo culturale Il Talebano in via delle Ore, in un palazzo dell’arcivescovado.

Nonostante questo divieto, più di 100 persone sono scese in piazza protestando, con la modalità delle sentinelle in piedi, contro le istituzioni che vogliono tappare la bocca a chi difende la Vita.

La Questura vieta il convegno ma noi saremo in piazza oggi a Milano

omofobia
Sapevamo che dopo Gran Bretagna e Francia, la successiva frontiera della violenza liberticida del Sistema in merito alle tematiche di “genere” sarebbe stata l’Italia.
Alla Camera è già passato il Disegno di Legge “Scalfarotto” per la repressione della libertà di pensiero ed espressione di chi vuole affermare una verità opposta e contraria all’omofollia imposta dal regime e per legge …
La discussione su questa tremenda legge liberticida ora latita al Senato, nel totale silenzio imposto dai mezzi di comunicazione in tutto il Paese.
Gli sgherri del Sistema però, come avviene già in Francia ed in Gran Bretagna, non stanno ad aspettare la definitiva conversione in legge, iniziano ad affilare le lame delle ghigliottine.
Il Convegno “Omofobia o Eterofobia?” promosso per il 9 Marzo 2014 dalle associazioni Giuristi per la Vita, Il Talebano, Centro Studi Jeanne d’Arc – che si sarebbe dovuto svolgere presso la Fondazione Ambrosianeum di Milano, con la partecipazione dell’Avvocato Gianfranco Amato (Giuristi per la Vita), dell’onorevole Lorenzo Fontana (Lega Nord) e di Roberto Fiore (Forza Nuova) – non si terrà.
A causa delle pressioni e delle intimidazioni degli agenti del Commissariato Milano Centro, lo staff dell’Ambrosianeum ha revocato la disponibilità della sala precedentemente accordata.
Gli organizzatori del Convegno hanno quindi rinnovato la richiesta presso la Questura di Milano per un presidio in piazza nel pomeriggio del 9 Marzo … e la Questura ha negato la richiesta con motivazioni agghiaccianti, che poniamo tutti nella condizione di leggere allegando alla presente copia del documento di diffida ad organizzare il presidio.
Domenica 9 Marzo … i militanti ed i partecipanti al convegno si ritroveranno comunque nel centro di Milano per protestare contro la politica liberticida della Questura di Milano e per affermare una volta di più che opporsi a questo disegno di legge in difesa della famiglia naturale si può e si deve!
Domenica 9 Marzo Milano conoscerà la prima manifestazione delle Sentinelle In Piedi spontanea e non concordata con alcuna autorità di polizia, manifestazione pacifica e regolarmente prevista dalla legge, che non richiede preavviso ed autorizzazione; unico strumento che rimane a chi come in Francia rischia la galera per affermare ciò in cui crede e per difendere la Verità.
Domenica 9 Marzo a Milano in pieno centro, liberi cittadini sosteranno, leggendo un libro o pregando, tra piazza Duomo e le altre vie del centro …
Il Convegno è solo rimandato di due settimane.
Ufficio Stampa FN Lombardia
Per info : 335-8160910.