Milano SUD

Le notizie dalla nostra sezione di Milano sud

I Camerati. Due giorni dopo il 29 aprile

brividi

Dedichiamo questo comunicato a tutti i 2500 che hanno dato vita, questo 29 aprile, al corteo, in Memoria di Sergio, Enrico e Carlo, più vissuto, più partecipato, più intenso degli ultimi anni.
Tralasciamo il “grazie” per la presenza, per la partecipazione ordinata, per la compostezza pur nella tensione, di questo 29 aprile. Tralasciamo il “grazie” perché sappiamo che ciascuno di noi si è fatto presente ed ha marciato rispondendo ad un dovere intimo, profondo e viscerale per affermare, con forza ancora maggiore degli altri anni, il diritto al ricordo dei nostri Caduti.
Il fango e l’odio che nelle settimane precedenti, i soliti noti, hanno rovesciato sulla Memoria dei nostri Caduti, alla fine non erano altro che piccoli schizzi isterici di un mondo umano che sta tramontando e che, alla minor forza, sopperisce con maggior odio e malignità.
L’altra sera a Milano ha marciato invece un’intera Comunità Militante, Camerati che abbracciavano tutte le generazioni, di ieri, oggi e domani. L’eco dei cui passi e’ solo preludio di un futuro ancor più grande e numeroso e che nessuno potrà più pensare di fermare.
Il Presente! con cui abbiamo richiamato tra noi i nomi dei nostri Camerati caduti si è levato fortissimo sovrastando la cacofonia d’odio che arrivava da piazza Risorgimento e come naturale fosse si è levato, ancora ed ancora ed ancora, più alto verso quel cielo d’aprile in cui i nostri Camerati riposano.
La nostra Comunità è una foresta che cresce silenziosa, alimentata da radici profonde che non temono i freddi dell’inverno e che sa rispondere alle pietre dell’odio con i frutti dell’Onore.
L’appuntamento è per l’anno prossimo.
Saranno 40 anni di memoria ininterrotta per Sergio, 70 anni per Carlo e 39 per Enrico.
Città studi ci accoglierà vibrando ancora delle emozioni di quest’anno!
I Camerati