Gratosoglio_1luglio_2

Prima o poi doveva accadere. Sta accadendo!

Politici inetti e corrotti hanno governato per anni, a destra e sinistra, la nostra città. Politici incapaci hanno gettato le periferie in un vero e proprio incubo ad occhi aperti.

Incubo ovviamente solo per gli italiani che lì abitano, loro, i politici, i burocrati, se ne stanno belli tranquilli negli uffici del centro cittadino.

Per i nostri illuminati amministratori, i quartieri popolari milanesi sono diventati occasione per eccellenti esperimenti di ingegneria multirazziale e per riuscitissime azioni di macelleria sociale !

Degrado, insicurezza, spaccio, occupazioni abusive, immigrazione incontrollata, sporcizia ovunque … questo quanto devono subire i nostri concittadini, i nostri anziani, le giovani coppie che si trovano ad abitare nei quartieri popolari.

Forza Nuova, negli ultimi mesi ha conosciuto persone, stretto mani, sentito storie di quotidiana disperazione … non ha chiesto voti : ha proposto la Lotta!

Non ci siamo stupiti quindi quando, qualche settimana fa , “comitati spontanei di cittadini” ci hanno contattato per capire cosa si potesse fare per risolvere problemi che Comune ed Istituzioni varie non solo non avevano intenzione di ascoltare, ma spesso avevano contribuito a creare.

La risposta che abbiamo dato è stata semplice e diretta : uscite dalle vostre case, riprendetevi i vostri quartieri, le vostre strade, le vostre piazze, mettetevi in marcia … noi saremo con voi!

Così è stato.

Forza Nuova, sarà al fianco dei comitati di cittadini NEI PRIMI DUE CORTEI A ROGOREDO E AL GRATOSOGLIO che segneranno solo l’inizio di una marcia di riscossa e riconquista degli spazi vitali ,fisici e morali, da parte del nostro popolo.

La marcia comincia dalle periferie, arriveremo a Palazzo Marino!

ROGOREDO – Giovedì 25 Giugno 2015

H.21.00 Concentramento in Via Rogoredo (fronte COOP)

Corteo e Fiaccolata per liberare il quartiere da degrado, spaccio, droga, immigrati!

I giardini che si stringono tra via Rogoredo e il cavalcavia della tangenziale sono da tempo diventati terra di nessuno.

Nordafricani ne hanno fatto la loro roccaforte di spaccio.

Drogati si trovano a ogni ora del giorno e della notte sdraiati ed accovacciati dietro ogni cespuglio ad iniettarsi droga davanti gli occhi di bambini e famiglie.

Siringhe e sporcizia la fanno da padrone nei giardini e sui marciapiedi.

Immigrati bivaccano, orinano, defecano a ogni angolo del “Parchetto”.

Alle famiglie di Rogoredo è impedito attraversare i giardini , ai bambini sottratto un naturale campo di giochi.

Furti, scippi, violenze e aggressioni non si contano … autorità e istituzioni da troppo tempo fanno orecchie da mercante.

Da giovedì sera non sarà più così!

 

GRATOSOGLIO – Mercoledì 1 Luglio 2015

H.21.00 Concentramento Rotonda Gratosoglio Nord (fronte edicola)

Corteo e Fiaccolata per liberare il quartiere da degrado e paura : CHIUDERE LA CASA GIALLA!

Gratosoglio è allo stremo.

Pazienza e tolleranza si sono esaurite da tempo.

Solo la temperanza della gente del quartiere ha evitato che succedesse qualcosa d’ irreparabile.

Anni fa la Moratti ingannò la gente del Gratosoglio.

Disse alla brava gente del quartiere che avrebbe usato l’ ex scuola di via Saponaro per un breve periodo … sarebbe servita per accogliere immigrati e senza casa per poche settimane, forse solo qualche mese.

Intanto firmava di nascosto un contratto trentennale con i frati dell’ OSF !

La Casa Gialla è stata così rubata al Gratosoglio e destinata a una fiorente congrega di “benefattori del genere umano” … gettando il quartiere, già problematico per l’abbandono e le politiche scellerate di assegnazione degli alloggi popolari, in un vero e proprio girone infernale. Probabilmente per Comune e OSF, i cittadini Italiani non meritavano attenzione e dignità, non sono parte del “genere umano”.

Con Pisapia le cose non sono cambiate, anzi!

Gli illuminati amministratori locali hanno stretto il Gratosoglio tra due campi ROM … e nel suo cuore pulsante hanno piantato una lama avvelenata : LA CASA GIALLA!

Il numero degli ospiti è cresciuto senza controllo. Gli “ospiti” sono diventati invasori e deturpatori del Gratosoglio.

Agli italiani bisognosi si sono sostituiti, col tempo, sempre più immigrati irregolari, senza controlli e regole.

Durante il giorno, acuendosi nelle ore serali, il quartiere vive nella paura e nel degrado.

Gli anziani si chiudono in casa, d’estate fanno i turni per andare in vacanza per paura delle occupazioni abusive.

Si gira per il quartiere in compagnia per timore di scippi e aggressioni.

Non si contano le tentate violenze alle ragazze del quartiere.

I giardini e i campi gioco dei bambini sono diventati cloache a cielo aperto, presi in ostaggio dagli “ospiti” della Casa Gialla!

A questo si aggiungono i furti e le ruberie degli zingari dei vicini campi rom!

Il Gratosoglio non ne può più.

Il corteo di mercoledì 1 luglio ha tutto il sapore d’essere l’ultimo segnale di pazienza e buona volontà da parte della gente del quartiere.

Rogoredo25luglio_3

 

Print Friendly, PDF & Email