19giugno_6

Edizioni RITTER ed il Circolo ORDINE FUTURO di Milano,

organizzano per Venerdì 19 Giugno (ore 21.00) l’incontro/conferenza:

“TUTTI I FASCISTI COME RAMELLI ….”- 40 ANNI DI ODIO ANTIFASCISTA.

Odio e violenza come strumenti di lotta politica, l’antifascismo militante 40 anni fa … oggi !

La Serata sarà ospitata presso la sede di Forza Nuova in Piazza Aspromonte, 31 a Milano (MM Loreto).

Lo spunto della serata sarà la presentazione della VII edizione del long&best seller : “Sergio Ramelli – Una storia che fa ancora paura”.

In omaggio ai 40 anni della morte e memoria di Sergio, dalla vicenda storica e giudiziaria, prenderà vita il dibattito sull’odio e la violenza antifascita come prassi politica ancora attuale.

Animeranno la serata ed il dibattito:

–      Guido SALVINI (Magistrato e GIP del processo a carico di Avanguardia Operaia, che portò alla condanna degli assassini e dei fiancheggiatori dell’omicidio di Sergio Ramelli)

–      On. Ignazio LA RUSSA (Avvocato Difensore della Famiglia Ramelli durante il processo a carico di Avanguardia Operaia)

–      Guido GIRAUDO (Giornalista e Co-Autore del libro “Sergio Ramelli”)

     Modererà :  Luca FAZZO (Giornalista)

 

Forza nuova è lieta ed orgogliosa di ospitare la conferenza del 19 giungo.

Gli organizzatori hanno voluto che la conferenza si facesse in una di quelle sedi che qualcuno ancora oggi vorrebbe chiudere con il fuoco.

Negli anni ’70, nelle piazze e nelle strade delle nostre città, i gruppi della sinistra extra-parlamentare gridavano :

“Tutti i fascisti come Ramelli … con una riga rossa tra i capelli”

“Le sedi dei fascisti si chiudono col fuoco … con i fascisti dentro”

“Uccidere un fascista non è reato”

Non solo slogan, ma vero e proprio brodo culturale che cullò ed allevò ampi settori della militanza antifascista generando cieco odio e feroce violenza nei confronti tutti coloro i quali venissero identificati come “fascisti”.

La notte tra il 27 ed il 28 Aprile scorso, con gli assalti ed i tentativi di incendio delle sedi di Forza Nuova ed UGL Sicurezza e l’incendio dello Spazio RITTER, diventa chiaro ed evidente ad ogni uomo libero e dotato di onestà intellettuale che la forza malata dell’odio e della violenza antifascista è lungi dall’essersi spenta e sopita .

Ancora oggi, a 40 anni di distanza, nelle piazze si sentono gli stessi slogan.

A gridarli anche consiglieri comunali ed esponenti della sinistra istituzionale.

Ancora oggi, a 40 anni di distanza, le sedi dei “fascisti” vengono date alle fiamme, gli alberghi che ospitano le iniziative dei “fascisti” assaltati ed incendiati, i banchetti ed i gazebo di propaganda dei “fascisti” aggrediti e minacciati con violenza.

Dopo le precedenti manifestazioni.

–      23 maggio, presidio in P.zza Oberdan “NESSUNO CI FERMERA’ ”

–      5 giugno, incontro “LE IDEE NON BRUCIANO”

Prosegue la mobilitazione permanente dei cervelli e della coscienze contro l’odio antifascista.

#JESUISRITTER

Print Friendly, PDF & Email