La vicenda della rissa notturna ai Murazzi di Torino tra italiani ed immigrati extra comunitari armati di scimitarre, bottiglie rotte e bottiglie d’acido non è che l’ennesimo tributo di illegalità tollerata che la cittadinanza torinese deve pagare alle scellerate politiche del Comune di Torino e più in generale alla condotta dei governi di centro-sinistra e centro-destra sulla lotta alla delinquenza extracomunitaria condotta negli ultimi anni.

Da una lato il Sindaco Chiamparino continua a spendere milioni di euro dei contribuenti locali, in un Comune tra i più indebitati di Italia, per aumentare autovelox e telecamere utili solo a moltiplicare le multe ai danni degli automobilisti torinesi con l’unico intento di fare cassa per poi continuare a regalare soldi per aumentare i campi rom e la conseguente presenza sul territorio di comunità di clandestini intenti ad attività illegali; dall’altro aumenta la presenza dei vigili per attività inutili come il pattugliamento del fiume distraendoli da iniziative di controllo in zone notoriamente ad alta presenza di criminali, come i Murazzi.

E’ del tutto intollerabile questo sistema dei due pesi e due misure: per i cittadini italiani telecamere e contravvenzioni ad ogni angolo di strada e una giustizia veloce ed implacabile quando si tratta di condannare presunti reati di italiani verso i clandestini (come tristemente la nostra città ricorda bene) in nome di una “legalità” poco corretta ma molto politicamente accettabile mentre per i clandestini zone franche di libera attività criminale, come peraltro denunciano ormai da tempo gli stessi gestori dei locali di Torino.

Forza Nuova chiede al Sindaco di Torino l’immediato dispiego dei militari dell’Esercito Italiano con compiti di polizia nelle zone calde della città e ribadisce con fermezza che l’unica via percorribile a livello nazionale sia la sospensione del trattato di Schengen e l’immediato blocco di ogni forma di immigrazione con espulsione di tutti i clandestini.

 

Print Friendly, PDF & Email