I denunciati dalla Digos, che ha analizzato il filmati e consegnato una relazione al procuratore aggiunto di Milano Armando Spataro, appartengono ai centri sociali milanesi

Sono tre le persone indagate a vario titolo per violenza, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, per gli scontri avvenuti, sabato scorso  per la riapertura del centro di estrema destra “Cuore Nero”.

I denunciati dalla Digos, che ha analizzato il filmati e consegnato una relazione al procuratore aggiunto di Milano Armando Spataro, appartengono ai centri sociali milanesi.

Si tratta di un 40enne con precedenti per furti e rapine, di un 35enne che era in evidente stato di ubriachezza e di un 30enne noto come appartenente ai centri sociali.

Print Friendly, PDF & Email